venerdì 29 dicembre 2006

Umbria Jazz Winter

Umbria Jazz Winter va in scena ad Orvieto, come ogni anno dal 1993. Dal 28 dicembre al 1º gennaio 2007 questa bella città umbra celebra in questo modo l’avvicinarsi del Capodanno: cinque giorni di musica, cultura ed eventi fino a tarda notte, in cui i grandi rappresentanti del jazz italiano ed internazionale si esibiranno in una delle più suggestive piazze d’Italia. Jazz, ma non solo. Orvieto ospita anche diverse espressioni musicali quali la musica nera o blues, gospel, swing e rithm & blues: una parte del programma rivolta ai non specialisti, ma non per questo qualitativamente inferiore.

Una proposta molto interessante avrà luogo sabato 30 dicembre al Teatro Mancinelli: si intitola “Uomini in frac” ed è dedicata a Domenico Modugno, il primo cantautore italiano, autore della canzone “Vecchio frac”, che dà il titolo allo spettacolo, nonché della famosissima “Nel blu dipinto di blu”. Gli interpreti che partecipano al progetto sono Peppe Servillo e Giovanni Lindo Ferretti (cantanti), Danilo Rea (pianista), Fausto Mesolella (chitarrista), Javier Girotto (sax e clarinetto), Gianluca Petrella (trombone) e Furio Di Castri (contrabbasso).

Che ne dite? Vi piacerebbe trascorrere la notte di San Silvestro ad Orvieto?

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche ad Orvieto c'è il duomo con la sua facciata dorata considerata da secoli come la più bella è la più grande del mondo, ha pure un loggiato e un rossone.
Saluti
Alberto

Sergi ha detto...

Magari! Ma siamo qui alla "terreta".

Matilde ha detto...

Sarebbe molto bello. Ma, a proposito, voi non avete vacanze? Non vi riposate neanche un giorno? Buone feste.

Pepe ha detto...

Eh sì che mi piacerebbe andare. Sarebbe magnifico. Ma, come dice Sergi, la terreta ci obbliga. Forse alla edizione dell'estate.

Gianpiero Pelegi ha detto...

Cara Matilde ti ringraziamo. Certo che ci riposiamo, ma ci piace continuare a pubblicare delle cose sul nostro blog. Saluti e auguri.

rma-ex ha detto...

Ancora manca un po' di tempo per andare a Urbieto (oppure altre città italiane) a trascorrere la notte di San Silvestro. Forse quando due personaggi che io conosco bene si emancipino¡