domenica 17 dicembre 2006

"LA GATTA" in metrò


No, non ha niente a che vedere con la famosa canzone omonima (ascolta>>) di Gino Paoli (vedi post), ma fa furore su internet la studentessa di Padova ripresa in pose sexy sulla linea verde del metrò di Milano.

"La gatta" ha dichiarato: “sono un'artista, voglio stupire chi mi guarda. È stato un modo di scherzare con la sensualità, sedurre è una cosa che piace molto alle donne.”
Lisa l'ha fatto in metrò. Mani sui pali del vagone e lap dance tra i passeggeri.
È apparsa che era quasi mezzanotte. L'hanno vista in pochi. Ma in un paio di giorni è diventata un fenomeno in rete. Migliaia di messaggi, ricerca affannosa di sue notizie. Il personaggio s'è gonfiato, come una leggenda metropolitana con i primi passaggi in Tv. Poi la rivelazione: dietro il fascino misterioso della «gatta» ci sono un progetto televisivo, un gruppo organizzato, un'operazione di marketing.
Pisana, 26 anni, vive a Padova. Studentessa di psicologia e barista «per pagare l'affitto». Qualche apparizione in video, fugace. Qualche servizio fotografico. Lisa è una Sickgirl, gruppo artistico con base a Vicenza che da due anni porta in giro in tutta Italia spettacoli «burlesque», in «equilibrio tra erotismo, arroganza e gioco.
Ecco spiegata la lap dance in metrò:

L'idea del video in metropolitana fa parte di un progetto più ampio — spiegano Mattia e Guido, gli organizzatori — Stiamo creando un programma televisivo di ragazze briose che combinano guai in giro per le città. Invaderemo le strade con la nostra comicità sexy.


Buona fortuna!

(foto: Il Corriere della sera)

11 commenti:

Sergi ha detto...

Non sembra molto sexy. La provocazione è per il luogo dove ha fatto il lap dance.

Trini ha detto...

Un po' "machista" pubblicare queste cose, non credete?

Pere ha detto...

Oggi Il Corriere della Sera pubblica un articolo sulle adolescenti che fanno i film porno soft con i telefonini: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/12_Dicembre/17/porno.shtml
Il video non mi sembra "machista". L'artista non è molto brava, ma ha trovato la maniera di avere un po' di pubblicità.

rma-ex ha detto...

Penso come Pere, que la ragaza ha trovato una maniera originale di annunciarsi, ed è riuscita un po' di soldi

Xosé María ha detto...

¡Vaya artista! ¡Por lo menos su actuación ha dado la vuelta al mundo! Estoy de acuerdo con Pere. A mí me parece muy inocente. ¡Tildar de machista este vídeo es una exageración!

Anonimo ha detto...

Una volta in più si ricorre a spogliare le donne per chiamare l'attenzione, per indire, per stravolgere, ecc.
Le agenzie della pubblicità non hanno assai immaginazione, ma loro non hanno la colpa, fuorché approfittarsi.
A ogni modo non mi dispiace questa spogliatrice
Saluti
Alberto

Susana ha detto...

Segnalo un sito spagnolo che mi sembra molto interessante e bene fatto per chi si interessa all'erotismo: http://dadanoias.blogspot.com/2005/10/la-pedante-claudia.html
Il video della gatta è povero.
Ciao

Manu ha detto...

Ho visto la pagina di dadanoias. Mi sembra bene fatta e interessante. Ci sono cose erotiche molto belle e di qualità. Il video della gatta è innocente. Non mi sembra "machista" pubblicare queste cose.

Lluïsa ha detto...

El vídeo és molt fluixet. No em pareix que siga mascliste, jo crec que és bó donar a conèixer eixos esdeveniments que tenen relació amb la cultura italiana en el sentit més ample.

Amparo ha detto...

Video ingenuo, senza tracce di maschilismo. Un po' di pubblicità rapida ed economica.

Andreu ha detto...

sono d'accordo con i lettori: il video è scarso. Dal niente si può ricavare una forte pubblicità. Che significa "video maschilista"?