sabato 25 novembre 2006

Philippe Noiret



Giuseppe, un nostro lettore, ci scrive: "E' morto Philippe Noiret, un grande del cinema. Ha lavorato molto con i registi italiani. Credo che meriti un post sul vostro blog."

In effetti, Noiret, uno dei migliori attori francesi, è diventato negli anni un "italiano acquisito" grazie alle sue numerose partecipazioni in capolavori del cinema italiano. Non a caso, in una retrospettiva che il festival fiorentino France Cinéma ha dedicato all'attore, ben undici fra i ventiquattro titoli selezionati erano in italiano: La grande bouffe (Ferreri), Amici miei uno e due e Speriamo che sia femmina (Monicelli), Non toccare la donna bianca (Ferreri), Tre fratelli (Rosi), La famiglia (Scola), Gli occhiali d'oro (Montaldo), Il deserto dei tartari (Zurlini), Nuovo Cinema Paradiso (Tornatore), Il postino (Radford).

4 commenti:

Giuseppe ha detto...

Come dice L'Unità di oggi: "Addio Filippo, checché ne dicano i francesi, eri proprio un italiano".

José María ha detto...

Su papel de Alfredo en "Nuovo cinema Paradiso" quedará en la historia del cine.

Vicente ha detto...

Non ho visto Amici Miei, però Nuovo Cinema Paradiso e Il postino fa ruoli molto belli e conseguiti.

Imma ha detto...

In memoria delle 61 donne ammazzate in spagna in questo anno