martedì 21 novembre 2006

IL GATTO NERO

Vi ricordate di quelle belle radio con le valvole termoioniche di una volta, con dei mobili massicci ed enormi? Vi ricordate di quando non c'era ancora la tv e la gente si riuniva attorno ad una radio per ascoltare i radiodrammi, le notizie e le canzoni?
Se avete risposto , siete fortunati! Se avete risposto no, perché siete nati in pieno boom economico (o quasi) e avete conosciuto solo la tv, siete fortunati lo stesso! Perché?
Perché vi invitiamo ad ascoltare un radiodramma che il professor Alberto Pian ci ha regalato: Il gatto nero, tratto da un racconto di Edgar Allan Poe.
Fate click qui>>.
NOTA: Alberto Pian fa moltissime cose: è docente d'italiano e storia presso l'Istituto Bodoni-Paravia di Torino, insegna didattica nei corsi universitari, è stato nominato dalla Apple "Distinguished Educator" per la sua costante ricerca sulle TIC, collabora con la casa editrice Garamond, ecc.
Ma c'è una cosa a cui teniamo molto: il professor Pian ci onora con la sua amicizia. Buon ascolto!
(foto da Internet)


2 commenti:

David ha detto...

Bello davvero. Grazie.

Anonimo ha detto...

Si sa che il gatto ha sette vite ma adesso sapete che accanto di ogni moglie c'è una bestia
Buoni incubi care donne
Alberto