martedì 14 novembre 2006

ANATEMA


Il segretario personale di Benedetto XVI, don Georg Genswein rincara la dosi, dopo l'anatema lanciato da L'avvenire contro le gag di Maurizio Crozza (vedi>>) e contro l'imitazione di Fiorello (ascolta>>) dello stesso padre Genswein su Viva Radio 2. Il segretario personale di Ratzinger, ha affermato:
Ho preso atto della polemica e spero che
trasmissioni di questo tipo smettano: d'accordo la satira, ma queste "cose" non
hanno livello intellettuale e offendono uomini di Chiesa. Non sono accettabili.
Spero davvero che smettano subito.
Che ne pensate? E' davvero così grave ridere di Benedetto XVI e del suo segretario? Fateci sapere le vostre opinioni.
(Foto La Repubblica)

5 commenti:

sonia ha detto...

Un poco suscettibili.

Anonimo ha detto...

Il Papa in paragone al re Juan Carlos I sono figure paterne (sono ambedue capi di stati), quindi beffarsi di loro non è politicamente corretto
Cosa ne pensa Napolitano?
Alberto

David ha detto...

La parodia del papa è un poco forte. Non la capisco molto bene.

Marga ha detto...

Un po' irriverente. Mi sembra più una parodia che una satira. In Italia c'è una tradizione più forte di satira. Qui sarebbe impensabile scherzare sul re.

dodo ha detto...

Non so perché certe persone si credono "intoccabili". Senza insultare si può ridere di tutto e di tutti magari incominciando proprio da se stessi.