lunedì 12 novembre 2007

Il Torino Film Festival (di Moretti)


(foto da internet)


Il Torino film Festival 2007 sarà organizzato per la prima volta dal Museo Nazionale del Cinema del capoluogo piemontese ed avrà un nuovo direttore artistico: Nanni Moretti. Il regista è rimasto molto entusiasta della nomina:


Ho accettato la proposta del Museo Nazionale del Cinema nella speranza di contribuire al rafforzamento della manifestazione, che non può che partire dal rilancio della sua identità più autentica e dal rinnovo della sua formula, con l'intento di renderla più efficace nei confronti del cambiamento in atto nell'industria del cinema e nel panorama dei festival. Mi auguro che i due direttori delle ultime edizioni, Giulia D'Agnolo Vallan e Roberto Turigliatto, accettino di condividere con me questo impegno.

Moretti non nasconde però il suo disappunto riguardo all’inserimento cronologico della Festa di Roma tra la Mostra di Venezia e il Torino Film:


Con un eufemismo è stato un gesto non molto elegante... Se c'è un festival, come quello di Torino che va avanti da 24 anni e uno, come quello di Venezia, che è al 75mo appuntamento, perché mettersi a ottobre? Oggettivamente non si può far finta di niente.

In ogni caso il 25° Torino Film Festival sarà "un festival allegro e serio", ha poi aggiunto Moretti.
Polemiche a parte, il programma di quest’anno prevede 15 pellicole in concorso, scelte fra circa 1200 film visionati. Il festival si articola in 11 sezioni: Anteprime, Panorama Italiano, Fuori concorso, Lo stato delle cose, La zona, Italiana.doc, Italiana corti, L’amore degli inizi, Retrospettiva su John Cassavettes, Retrospettiva su Wim Wenders, Spazio Torino.
Vi invitiamo a guardare il video in cui il regista parla dei film scelti e della polemica sorta attorno al festival.


1 commento:

vicente ha detto...

Io credo che troppi festival non sono buoni per al pubblico.