venerdì 30 maggio 2008

Ecco Kairòs 1

(foto da internet)

Vi ricordate della rivista on line Kairòs, numero 0, del dipartimento d'italiano? Rieccoci, con il numero 1.
Il blog è stato solo il primo chiodo nel mondo delle TIC, poi abbiamo cominciato a esplorare altri chiodi. E dopo l'entusiasmante avventura dell'anno scorso, abbiamo voluto ripetere il lavoro di collaborazione con i nostri studenti. Ecco, quindi, Kairòs 1..., dedicata alla gastronomia italiana.
La rivista presenta una breve introduzione e poi ...un'infinità di ricette, divise per zone geografiche. Non è in fondo l’Italia un paese di gastronomi? E la buona cucina italiana, conosciuta ovunque, non è un’insieme di sapori, gusti, creatività, storia, tradizioni di tutte le terre del Belpaese?



(foto da internet)

In Kairòs 1 ci sono, però, due piccoli cambi rispetto al numero 0:
1) La rivista non è solo del dipartimento della EOI di Sagunt, giacché il nostro desiderio di esplorare ci ha portato a superare i confini geografici regionali e abbiamo chiesto aiuto a colleghi di altre comunità.
Grazie a Fina: dalla Catalogna non ha esitato un attimo a coinvolgere i suoi studenti e ci ha teso una mano, pronta.
Un particolare ringraziamento a Paolo, da Ciudad Real, il quale ci ha aiutato con la cucina delle due isole maggiori della penisola.
2) Abbiamo coinvolto gli studenti di tutti i livelli, visto che il tema gastronomico è un tema che appassiona tutti, grandi e piccini...


(foto da internet)

Nessuno ne dubiterebbe: mangiare non significa semplicemente soddisfare la sensazione fisica della fame; non si mangia solo per placare il brontolio dello stomaco, ma anche perché il cibo è sinonimo di convivio, di saper comportarsi in società. Bere un bicchiere di vino o accettare una fetta di torta significa saper godere della buona compagnia.

È questo lo spirito della rivista: abbiamo voluto condividere con i chiodini, vicini e lontani, un pranzo luculliano on line, e quale modo migliore che fornirvi tante ricette diverse, tutte italiane (non fa niente se del nord, del centro, del sud e delle due isole...)?
Speriamo che oserete prepararle e... quando sarete sul punto di assaporarle, vi ricorderete che Chiodo ve le ha suggerite...
Buon appetito a tutti!!!
P.S.: Anche se si tratta di un'equipe, tutto questo non sarebbe possibile senza Gianpiero, coordinatore, redattore e grafico, nonché fonte inesauribile di idee!!!
Da parte di noi chiodine un sincero grazie!

7 commenti:

vicente ha detto...

Un altro lavoro interessante. Grazie.

Pilar Puerto ha detto...

Auguri a tutti quelli che avete fatto possibile questo nuovo numero della rivista.
Che bel modo di lavorare e di imparare!
Veramente la vita con voi a un altro sapore...
Grazie tante.
Un abbraccio

sara ha detto...

E' un ottimo lavoro. Lo leggo con calma. Grazie.

pepe ha detto...

Grazie ragazzi, un bellisimo lavoro.

Xosé María ha detto...

¡Enhorabuena! Me está gustando mucho la revista.

Anonimo ha detto...

Ho 6 mesi per leggerla, complimenti per la sua presentazione.
Saluti
Alberto

Anonimo ha detto...

Grazie a tutti per tutto questo lavoro.
Ho cercato alcune ricete e le cucinerò per i miei amici.