sabato 17 maggio 2008

Tanti auguri di Buon Puffleanno!


(foto da internet)

«Chi siano non lo so, gli strani ometti blu…», cantava Cristina D'Avena nella nota sigla televisiva (guarda video). E invece tutti sanno chi sono i Puffi, i simpaticissimi personaggi nati quasi per caso, nel 1958, dalla matita del disegnatore belga Pierre Culliford, in arte «Peyo». Per festeggiare il cinquantesimo «Puffleanno» è stato organizzato una tournee europea, Happy Smurfday, che farà tappa a Milano venerdì 16 e sabato 17 maggio.

Fin da venerdì mattina la città sarà «invasa» da 5000 puffi in gomma, tutti bianchi, disseminati in luoghi a sorpresa. Alle famiglie il compito di «adottarli» e magari di colorarli, per partecipare al concorso promosso da «Il Giornalino» e dalla Fondazione Franco Fossati. Il cuore della manifestazione sarà il Castello Sforzesco, dove già da venerdì si svolgeranno laboratori per le scuole e sarà presentato il Puffo gigante (alto 1.60 cm) vestito da Benetton: andrà all'asta per l'Unicef. Alle 16.30 festa con concerto, merenda e proiezioni di episodi «cult» all'Atelier Gluck.


Sabato 17 si svolgerà festa «puffosa» al Castello. Nel Cortile delle Armi sarà allestita una mostra sulla storia dei Puffi; e poi proiezioni, lezioni di tiro con l'arco e «Pompieropoli» con i Vigili del Fuoco. Si esibiranno i comici Skanzio e Pikkio, il coro Aghelion Green di Nembro, il coro degli alunni dell'Istituto Gonzaga e l'associazione Educarte. Non poteva mancare Cristina D'Avena.


(adattato da corriere.it)

3 commenti:

carlos ha detto...

I puffi, puffano in italiano?

Cristina Manfreda ha detto...

Pare proprio di sì.

Anonimo ha detto...

Simpatichi personaggi quelli de puffi!!