mercoledì 21 febbraio 2007

SEMEL IN ANNO LICET INSANIRE (ovvero, l'inno del corpo sciolto)



Cari lettori, il Carnevale è ufficialmente terminato con la festa del martedì grasso. Oggi inizia la Quaresima. Nella diocesi milanese c'è, però, una curiosa usanza: il Carnevale dura sino a sabato, dato che la tradizione vuole che il vescovo Ambrogio , impegnato in un pellegrinaggio, annunciasse il proprio ritorno per Carnevale, per celebrare i primi riti della Quaresima in città. La popolazione di Milano lo aspettò, prolungando la festa sino al suo arrivo, posticipando così il rito del mercoledì delle Ceneri che, nella diocesi milanese è, quindi, la prima domenica di Quaresima.

Ne approfittiamo anche noi per festeggiare, o per concludere, a modo nostro, il Carnevale.
Alcuni giorni fa abbiamo dedicato due post (vedi) alle feste più importanti che si tengono in Italia, alla gastronomia e alla musica.
Oggi ne approfittiamo per annunciarvi che, come avrete osservato, abbiamo deciso di cambiare il template del nostro blog. Ne abbiamo scelto uno più chiaro e più largo (occupa tutto lo schermo). Ci auguriamo sia di vostro gradimento.
Ne approfitttiamo per lanciare, da queste pagine, con Roberto Benigni, l'inno carnevalesco per eccellenza: L'inno del corpo sciolto; canzone che elogia le virtù della dissenteria, la cagarella, la scarica, la sciolta, contro la costipazione e la stipsi. Ora e sempre, abbasso gli stitici!

Ne approfittiamo anche per offrire ai nostri lettori, e ai nostri colleghi, un ottimo link, da cui è stato tratto il nostro inno, per ascoltare delle canzoni online: Radio.blog.

E per finire un proverbio carnevalesco legato al post di ieri:

È come un cardo senza sale, far col marito il Carnevale!

Buona Quaresima!!!

9 commenti:

Sergi ha detto...

La canzone di Benigni è molto divertente. Io sono un po' stitico, jejeje. Il formato del blog è bello e si legge bene. Auguri.

Pilar Puerto ha detto...

Tutta la famiglia abbiamo cominciato il giorno cantando l'inno e practicando i suoi insegnamenti. Simpatichissimo...
Molto bene la nuova presentazione del blog, chiara per poder godere meglio de tutta l'informazione.
Complimenti.

Vicente ha detto...

Divertente l'inno. Il template nuovo mi piace molto.

ramon ha detto...

Oggi il post ci porta alcune cose che ancora ci mancava per sapere del Carnavale(curiosa la rassegna);
dopo il geniale attore, regista, e cantante! canta una canzone geniale(e vera). E per finire quello della Radio Blog. Non c'è spazio per nessun'altro link nei bookmar!(se dice così). Ah.. i cambiamenti fanno il blog ancora più allettante.

Meritxell ha detto...

Se le classi sono come il blog mi appunto subito a studiare italiano a Sagunt. La canzone é molto graziosa

Lola ha detto...

Viva i bagni pubblici!

Ramon ha detto...

Meritxel, le lezioni sono meravigliose (i professori anche), dunque, ci vediamo alla Scuola il corso scorso. (Non so perché i compagni mi dicono que faccio leccapiede!)

Adriana C. ha detto...

Bravo Benigni! e Bravi tutti voi che fate questo Blog!
Chi potesse essere bambino e cantare quest'inno alla scuola con i compagni!...

ramon ha detto...

Meritxell scrivo queste parole perché già hai visto lo sbaglio, dove dice "corso scorso" deve dire "corso prossimo", e mi manca anche nel tuo nome una "l". Ti prego, scusami!