mercoledì 14 febbraio 2007

PODCASTING

(Foto da Internet)


Abbiamo il piacere di annunciarvi che, dal prossimo anno scolastico, metteremo a disposizione dei lettori un servizio di podcasting. Vi sarete chiesti: che diamine è il podcasting e a che cosa serve? Iniziamo da una spiegazione (quasi) scientifica.
Il podcasting è un sistema che permette di scaricare in modo automatico risorse audio, video o testuali in estensione .pdf, chiamate podcast, utilizzando un programma chiamato aggregatore o feeder.
Un podcast è, quindi, un file audio, video o di testo (file pdf), scaricabile automaticamente da un apposito programma, messo a disposizione su Internet per chiunque si abboni ad una trasmissione periodica.
Per ricevere un podcast sono necessari: un PC, un programma apposito e un abbonamento presso un fornitore di podcast (gratuito).
Un podcast funziona alla stregua di un abbonamento ad una pubblicazione periodica, utilizzando una metafora: il supporto connesso ad internet è la cassetta postale, il cliente è il postino, e il fornitore di podcast è la casa editrice. L'abbonato riceve regolarmente le pubblicazioni, e può ascoltarle o vederle nella modalità e nei tempi che gli sono più congeniali.
Per fruire del podcasting è innanzitutto necessario installare un semplice software gratuito (per esempio iTunes), quindi selezionare i podcast di interesse. Il software, con la frequenza decisa dall'utente, si collega ad internet e controlla quali file sono stati pubblicati dai siti ai quali si è abbonati: se ne trova di nuovi, li scarica. La notifica della pubblicazione di nuove edizioni avviene tramite un feed RSS scambiato tra il sito del produttore e il programma dell'utente.
I podcast potranno poi essere ascoltati in ogni momento poiché la copia del file, una volta scaricata automaticamente, rimane sul computer dell'abbonato. In tal modo non si rende necessaria alcuna operazione attiva da parte dell'utente. Inoltre, i podcast non richiedono necessariamente un collegamento ad internet durante la fase di ascolto, ma solo in fase di download: ciò permette di fruire dei podcast anche off-line o in condizioni di mobilità (con un lettore di mp3, ad esempio).
Seconda domanda: a che cosa serve? Beh, crediamo che sia una risorsa didattica eccezionale. Una determinata lezione, ad esempio, può essere ascoltata quando si vuole e come si vuole; si possono approfondire determinati argomenti, ecc. Vi proponiamo alcuni esempi di podcast tratti da alcuni siti dedicati all'insegnamento dell'italiano: a) Lear italian on line, b) Learn italian pod e c) Grammatica di strada.
Buon ascolto e buon divertimento!

5 commenti:

Vicente ha detto...

Un poco complicato capire come funziona. L'importante è che funzionerà come quasi una radio, no?

Mario ha detto...

La grammatica di strada è un sito interessante. Può essere un strumento potente per imparare la lingua.

Anonimo ha detto...

Anch'io vi voglio bene, scherzo a parte.
Mi pare che stiate preparando una cosa alla grande.
Complimenti, sarò un buon fruitore
Attento
Alberto

Pilar Puerto ha detto...

Grazie tante professori,non soltanto imparo italiano con voi anche TIC che per me sono tutto un nuovo mondo per scoprire e con tante possibilità, sono godendo tanto con questa avventura po' a po'...
Complimenti.
Un abbraccio.

ramon ha detto...

Penso come Mario, Grammatica di strada è un posto che offre tante possibilità e inoltre è molto divertente. Quando ho finito di leggere e di navigare sul blog, mi sono rimasto in bocca aperta! Alla mia ettà e giocando con queste cose!