mercoledì 23 aprile 2008

Un pianeta in affanno

(foto da internet)



Ti sembra che vada tutto storto? Proprio così, per questo il mondo ti chiede di darti un tono.
Ieri, 22 aprile si è celebrato l’Earth Day, la giornata mondiale della Terra. I canali National Geographic Channel, Fox, Adventure One e National Geographic Channel HD, hanno trasmesso, per tutta la giornata, una serie di programmi e documentari che hanno puntato l’attenzione sulle tantissime ricchezze del nostro pianeta oggi a rischio.





L’Earth Day fu celebrato, la prima volta, il 22 aprile 1970, per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Nel non tanto lontano 22 aprile 1970, infatti, venti milioni di americani si mobilitarono per una dimostrazione a favore della salvaguardia dell’ambiente: da allora il 22 aprile è diventato l’Earth Day, un evento internazionale, oggi celebrato in 174 Paesi del mondo, che ha come scopo la sensibilizzazione del pubblico sui temi della conservazione dell’ambiente. Nato come movimento universitario, nel tempo, l'Earth Day, è divenuto un avvenimento educativo ed informativo.





I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare i problemi ambientali del pianeta: l'inquinamento dell'aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili.




All’insegna della campagna “Datti un tono” è stat creato http://www.howgreenareyou.it/, per saperne di più sui rischi che corre il mondo e per migliorare la propria coscienza ambientalista. Il sito presenta numerosi consigli pratici, per utilizzare efficacemente, senza inutili sprechi, gli oggetti a nostra disposizione: dalla carta alla plastica ai trasporti. Senza dimenticare le schede di risparmio firmate da Legambiente su acqua, elettricità, rifiuti. Una serie di suggerimenti, facili da seguire, che permettono a ciascuno di noi di vivere giorno per giorno in maniera responsabile e veramente eco-sostenibile.


Concentra l’energia in gesti intelligenti!!!

5 commenti:

vicente ha detto...

Io credo che un altro mondo è possibile.

andreu ha detto...

genitori: se i maestri dei vostri figli vi dicono che vogliono fare una escursione alla centrale nucleare di Ascó o Cofrentes, negate il permesso!

sara ha detto...

Io credo che dovremmo vivere sempre cosí, con rispetto per la terra.
Manca la o di stato.

trini ha detto...

Io ho visto "una verdad incómoda" e la situazione è preoccupante.

Anonimo ha detto...

Io voglio anche in un mondo meglio, ma sento paura di pensare come faggiamo questo che abbiamo adesso. Nonostante, debbiamo tentarlo.
Encarna