sabato 19 aprile 2008

Agli italiani piacciono bionde, e a voi?

(foto da internet)

I primi a berla furono i Sumeri, seguiti in ordine cronologico dagli Assiro-Babilonesi, dagli Egizi, dagli Ateniesi, dai Romani; molto apprezzata anche dai popoli germanici e celti, la birra si diffuse con la caduta dell’Impero Romano, diventando il simbolo della cultura britannica. Oggi è la bevanda-alimento più diffusa e apprezzata nel mondo. La parola italiana birra deriva dal tedesco bier, che ne indica la provenienza: infatti ha la stessa radice del celtico brace, che indicava una specie di cereale (la scandella) e il malto usati per la fabbricazione della birra. Invece la parola in italiano antico "cervogia" e quella spagnola "cerveza" indicano il colore scuro della birra d’orzo, derivando tale nome dalla radice indoeuropea per “animale con corna, cervo” dal colore ambra scuro simile a quello della bevanda.

Gli italiani di oggi, però, non amano la scura cervogia: per loro la birra è essenzialmente bionda. Preparata utilizzando quattro elementi base: acqua, malto (o altri cereali come l’orzo), luppolo e lievito, impiegati in proporzioni e modalità diverse, la birra è una bevanda fermentata, moderatamente alcolica, a base di cereali (il più usato è l'orzo) e aromatizzata col luppolo.

Ma guai a pensare che una birra valga l’altra: ogni piatto vuole la sua birra! E non solo, una birra va bevuta seguendo una serie di regole ben precise:

  • il vetro è il materiale più adatto a servire la birra;
  • le birre a bassa fermentazione prediligono bicchieri stretti e slanciati, mentre le birre ad alta fermentazione richiedono invece bicchieri dai bordi leggermente svasati;
  • il bicchiere, lavato e ben sciacquato prima di ogni bevuta, va bagnato con acqua fredda prima di versare la birra;
  • la temperatura ideale per bere una birra è tanto più alta quanto più la birra è corposa e alcolica: 4-8 gradi per le birre chiare, 11-12 gradi per le ambrate ed aromatiche, fino ad arrivare ai 15-16 gradi per le birre più alcoliche, scure e corpose.
  • per percepire appieno il gusto della birra, occorre dapprima versare con lentezza, tenendo leggermente inclinato il bicchiere fino a riempirlo per tre quarti. Poi si raddrizza e si versa la birra più velocemente, per far sviluppare la giusta quantità di schiuma.


Se preferite un esempio pratico, seguite l'esempio dello sceriffo!

4 commenti:

Luis ha detto...

Mi piace Satan Red, che é una birra rossa.

Carlos ha detto...

Bionda: San MIguel.

Xosé María ha detto...

Non me gusta mucho la cerveza. Prefiero el chateo con vinos.

tadea ha detto...

jajajaa a mi lo que me gusta es la imagen de abajo...

gordiiiiiii
slooootttth
gordiiiiiiii

XD