giovedì 18 ottobre 2007

La settimana della cultura italiana

Si terrà a Valencia, dal 22 al 28 ottobre, la Settimana della cultura italiana, organizzata dal Dipartimento d'italiano della Facoltà di Lettere dell'Universitat de València, che, quest'anno, avrà per titolo La lingua Italiana e il mare.
Ecco il programma:


(foto da internet)

CINEMA

22 OTTOBRE:
APERTURA DELLA SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA
ore 18,In alto mare”. Presentazione del ciclo di film in programmazione
Il mare da attraversare, il mare come esilio, il mare come evasione: tre aspetti del mare nel cinema italiano contemporaneo.
ore 18.30, FILM: Nuovomondo (leggi>>/vedi>>)
24 OTTOBRE:
ore 18 FILM: Lamerica (leggi>>)
30 OTTOBRE:
ore 18, FILM:
Mediterraneo (leggi>>/vedi>>)
6 NOVEMBRE:
ore 18, FILM: Sapore di mare (leggi>>/vedi>>)
13 NOVEMBRE:
ore 18, FILM: Ferie d’agosto (leggi>>/vedi>>)



LETTERATURA



(foto da internet)


25 OTTOBRE:
ore 18, “Cinque libri di mare". Illustrazione dei libri di lettura per gli studenti, scelti dal Dipartimento di Italiano a cura della professoressa Viviana Trevi:


-Novecento, di Alessandro Baricco

-L’isola di Arturo, di Elsa Morante

-Il bar sotto il mare, di Stefano Benni

-Un filo di fumo , di Andrea Camilleri

-Donna di Porto Pim, di Antonio Tabucchi


MUSICA

(foto da internet)

26 OTTOBRE:

Ore 18Com’è profondo il mare”. Il mare nella musica leggera italiana. A cura del prof. Angelo De Castro (Centro Leopardi).

Nota: tutte le attività si terrano presso la Facoltà di Filologia di València (Av. Blasco Ibáñez), aula S02.
Da non perdere!















3 commenti:

Amparo ha detto...

Non si vede bene la lettera.E' piccola.

Gianpiero Pelegi ha detto...

Hai ragione Amparo. Abbiamo cercato di cambiare il formato.

Anonimo ha detto...

Sei sorprendenti, questa mattina abbiamo goduto vedendo i trailer dei film la mia famiglia mentre facciamo la colazione, veramente ho avuto di usare gli occhiali per vedere il programma. Adesso alla sera navigando con una amica vedo tutto è diverso...questo si chiama efficienza. Grazie tante per la vostra dedicazione.
Realmente "da non perdere"
Pilar P