venerdì 22 giugno 2007

I bambini sono di sinistra

(foto: http://www.deejay.it/)

Nella penultima sessione del corso Italiano per principianti, organizzato dal Cefire di Sagunt, e nell'ambito della riflessione sull'importanza del teatro in aula, abbiamo avuto il piacere d'ospitare l'attore valenzano Albert Iborra, il quale, oltre a parlarci della Smorfia e di Massimo Troisi, ci ha regalato un testo di Claudio Bisio, poco conosciuto in Spagna, intitolato I bambini sono di sinistra.

Bisio è nato nel 1957 in provincia di Alessandria ed ha debuttato, nel 1981, al Teatro dell'Elfo con Sogno di una notte di mezza estate. Versatile e graffiante, il popolare comico ha pubblicato nel 1993 presso Baldini&Castoldi il libro Quella vacca di nonna papera, seguito da Prima comunella poi comunismo, dato alle stampe nel 1996.

La notorietà è giunta con il cinema. Bisio ha preso parte a numerosi film, tra i quali ricordiamo: I Picari di Mario Monicelli (1987), Scemo di guerra di Dino Risi (1985), Strana la vita (1987) e I cammelli (1988) di Giuseppe Bertolucci, fino al sodalizio con Gabriele Salvatores. Insieme girano: Kamikazen. Ultima notte a Milano (1987), Turné (1989), Mediterraneo (1991, vedi>>), Sud (1993), Puerto Escondido (1992, vedi>>) e Nirvana (1997, vedi>>). Nel 1996 Bisio è diretto da Francesco Rosi ne La tregua (vedi>>), tratto da libro omonimo di Primo Levi , e da Giovanni Veronesi (2006, vedi>>) in Manuale d'amore 2.



(foto da internet)

Sul piccolo schermo Claudio Bisio ha partecipato a diverse trasmissioni comiche di successo, tra le quali ricordiamo: Cielito lindo (Raitre, 1993), Facciamo cabaret (Italia 1, 1997), Mai dire gol (Italia 1, dal 1997 al 2000) e Zelig (Italia 1, 2000).
Attualmente è il capocomico di Zelig Circus .

Vi offriamo lo sketch I bambini sono di sinistra (leggi il testo>>).

Buon divertimento!!

3 commenti:

Vicente ha detto...

Molto carino il testo di Bisio.

Sara ha detto...

I chiodini sono di sinistra.

rma ha detto...

Se i bambini sono di sinistra, io lo sono anche. Perchè da picolo, nella mia casa tutto quello che mi hanno insegnato (solidarietà, tolleranza, rispetto, ecc...) , è propio quello che la sinistra difende di più. Penso che la sinistra sia l’alternativa politica più conveniente in questo mundo così mondializzato e competitivo, perchè nella sua politica sempe c’è un posto per cose più umani; ma purtroppo, ogni giorno la sinistra sembra una destra un po’ meno aggressiva.