giovedì 7 giugno 2007

Corteggiamento classico o tecnologico?

(Vincenzo Cabianca, Corteggiamento -1860)

Paghereste 0,30€ per incontrare l'uomo o la donna della vostra vita?

È ciò che propone Simone Giancola, 26 anni, studente di medicina ed ex modellaro della Milano by night. Nell'estate del 2003 all'isola d'Elba, Simone adocchia una spledida ragazza a bordo di una barca con la targa e pensa "Magari la targa fosse un indirizzo!". In quel momento gli viene l'idea di Shyno ("timidezza zero"), lega delle magliette disegnate dallo stilista sardo Silvio Betterelli ad una community internet (shyno.com).


(Foto da Internet)

La t-shirt diventa un mezzo di comunicazione: basta mandare un SMS o un MMS al codice che riporta la maglietta e si può contattare in maniera del tutto anonima con il cellulare della ragazza o del ragazzo che la indossa. La persona che riceve il messaggio deciderà se rispondere o meno, iniziando così il gioco della "caccia".

Se invece non sentite la necessità di corteggiare nessuno, può darsi che la vostra unica pretesa in questione di magliette è che siano a posto e basta, non vi pare?

Ma secondo voi, l'amore a primo SMS esiste?

9 commenti:

amparo s. ha detto...

Penso che l'amore a primo SMS possa esistere ma io preferisco un corteggiamento classico.

Vicente ha detto...

Il corteggiamento è alla pelle e no ai sms.

aitan ha detto...

Complimenti.
Un blog davvero molto interessante, denso e ben fatto.

aitan ha detto...

Complimenti vivissimi.
Un blog didattico davvero molto interessante, pieno di notizie e ben strutturato.

Anonimo ha detto...

Sono cattivi tempi per il romanticismo, per il pedinamento, per il farfugliare davanti a lei, ma sono buoni per gli nostri amici che ne scampano e anche per la margherita. Oggigiorno ci basta guardare e sbirciare le targhe! delle donne e non solo affinché si stabilisca un rapporto primo virtuale e dopo chi sa?.
Casomai portare con sè matita e carta, e avere buon occhio, le fate della web faranno il resto.
Saluti
Alberto

Clara ha detto...

Io preferisco il sesso senza problemi e complicazioni.

Ramon ha detto...

Io, che sono un po’ timido, mi sembra che questo del corteggiamento tecnologico sia una bell’alternativa per vincere la paura di comuniocarsi con la/il patner desiderata/o; ed è molto facile che dopo nasca qualcosa interessante che possa diventare in amore. Qualsiasi cosa che faccia più felice alle persone è ben recivuta.

giulietta ha detto...

È vero che è un po’ difficile approssimarsi all’altra persona e parlare con lei. Ma non bisogna più, è così di facile. Le persone hanno questa capacità. La grazia di parlare con un’occhiata, di trasmettere con un sorriso, di sentire nella pelle la sensazione di freddo attraversando tutto il corpo; e tutto questo per un breve istante, un istante catturato in un parco, una discoteca, un caffè, una biblioteca... Non si può comparare tutto quello che si sente quando chiunque si approssima a te, ti guarda agli occhi e ti parla. Ti può piacere o non l’altra persona, ma questo è il meno. La tecnologia ci aiuta e ci fa la vita più facile, ma io preferisco fare le cose così, di tu a tu, come le persone che non hanno niente di celare, guardando agli occhi. Forse sono un po' classica, ma per me questo vale più che un SMS. E tu, che preferisci?

Cristina Manfreda ha detto...

Io una maglietta del genere non me la metterei mai e poi mai!