venerdì 28 settembre 2007

A proposito di cinema...

(foto da internet)
Notizie del cinema italiano: a Roma, il primo cittadino, Walter Veltroni, ha presentato la seconda edizione della kermesse cinematografica che si terrà nella città eterna dal 18 al 27 ottobre. Gli organizzatori ci tengono a definirla festa, ovvero, luogo di divertimento, di incontro, più che recinto di cinefili duri e puri.
Corsa agli Oscar: sarà "La sconosciuta", film di Giuseppe Tornatore, a rappresentare l’Italia nella mecca del cinema per il miglior film straniero. Tornatore, già premio Oscar nel 1990, con “Nuovo Cinema Paradiso” (1988), (una curiosità: "Nuovo Cinema Paradiso" è il film straniero più amato dagli inglesi) ha battuto con otto voti a favore a sette, il film di Daniele Luchetti "Mio fratello è figlio unico".
(foto da internet)
Il film, presentato l'anno scorso alla prima edizione della Festa del cinema di Roma, racconta la storia di violenze e sopprusi subiti da un'immigrata dell'Europa dell'est e nel giugno scorso ha fatto incetta di David e di Donatello, compresi quello per la miglior regia e la miglior attrice. Per Tornatore sarà la terza volta: dopo l’oscar diciassette anni fa, la seconda nomination fu nel 1996 con “L’uomo delle stelle”.
“La sconosciuta” racconta la drammatica storia di una ragazza ucraina emigrata in Italia in cerca di lavoro e della figlia che non ha mai visto, e vive tra i fantasmi del suo passato. Fa le pulizie in un palazzo, lustra le scale, ma il suo bersaglio è una famiglia di orafi che vi abita, gli Adacher, composta da moglie, marito e figlioletta. Per arrivare a lavorare in casa loro, Irena diventa amica della vecchia domestica Gina, fino a prenderne il posto: di qui, il disegno della "sconosciuta" prende la forma di un inesorabile, progressivo inserimento in quella famiglia, dove conquista fiducia e, in qualche modo, potere.
Sapremo se l'Italia è entrata nella cinquina del miglior film straniero il 22 gennaio mentre l’appuntamento degli Oscar sarà per la notte del 24 febbraio. L'ultimo Oscar italiano come miglior film straniero risale a dieci anni fa, quando vinse “La vita è bella” di Roberto Benigni.


(foto da internet)
Infine, un’ultima cosa: sapevate che ormai le comparse non esistono più? Ormai è giunta la fine dei volti anonimi sullo sfondo, che servivano all’atmosfera del film. Questi eroi comuni sono stati soppiantati dalle comparse digitali. Leggete un po’ qui!

1 commento:

Maria ha detto...

Ciao Chiodini, voi sapete che Gianpiero ha fatto la comparsa in un culebrón in valenciano?