mercoledì 5 settembre 2007

L'addio di Valentino

(Foto da Internet)

«Datemi una matita in mano e vi disegnerò un guardaroba»! Ormai lo stilista Valentino Garavani non risponderà più con questa frase, del dopo-sfilata del prèt à porter parigino, ai curiosi di sapere se la sua vena creativa fosse in via di esaurimento.
Il genio della moda, personaggio di spicco del made in Italy, antesignano del «glamour», prima amico fidato e poi stilista di donne bellissime e importantissime, ha detto basta. E non perché fosse a corto di idee. Lo stilista, come i grandi, ha deciso di uscire da vincitore, con gli applausi in corso: quelli dell’incredibile festa romana di luglio per i 45 anni della sua maison. Le grandi celebrazioni dello scorso luglio a Roma sono state, dunque, come il mondo della moda aveva intuito, il suo commiato, ieri confermato da un suo comunicato.
"Il grande evento che ha celebrato i miei 45 anni di lavoro, lo scorso luglio a Roma, è stato un momento magico , sicuramente irripetibile - ha detto il sarto - sarebbe impossibile eguagliare l'emozione e la gioia per l'amicizia e la considerazione che il mondo intero ha voluto esprimermi in questa occasione. Pertanto ho deciso che questo è il momento perfetto per dire addio al mondo della moda".

(Foto da Internet)
E se ne va ben consapevole di lasciare un segno, ovvero, un tratto, indelebile: l’inconfondibile rosso, i piccoli abiti da cocktail, i cappottini, i lunghi chiffon infiocchettati. L'ultima collezione di prèt à porter firmata Valentino Garavani sarà quella che andrà in passerella a Parigi il prossimo ottobre, mentre a gennaio sfilerà, sempre nella capitale francese, la sua ultima haute couture.

5 commenti:

Vicente ha detto...

Un grande del made in Italy. Hasta siempre.

Amparo ha detto...

Che pena! I vestiti di Valentino sono molto cari ma sono una meraviglia.

Anonimo ha detto...

Forse egli a 75 anni saprà meglio cos'è la Dolce Vita che nessuno.
Cosa fa un sarto-disegnatore come lui in pensione?
Bentornata
Alberto

Anonimo ha detto...

disegnare vestiti è un'arte e valentino è il migliore

Anonimo ha detto...

Non so davvero cosa dire...
dirò solo che abbiamo perso un grande stilista...forse il migliore. Concordo pienamente con quello che ha commentato "disegnare vestiti è un'arte e valentino è il migliore".
vorrei inoltre approfittare di questo spazio x ricordare a tutti la terribile perdita di YSL che ci ha lasciati da pochi giorni.