sabato 22 settembre 2007

Miss, mia cara Miss


(Foto da Internet)
Appuntamenti fissi della televisione italiana: a Febbraio-Marzo il festival della canzone di Sanremo, a Settembre, da Salsomaggiore Terme, la Rai ci propone Miss Italia.
Quest'anno i presentatori sono due mostri sacri della televisione italiana: il Signor Mike e la bimba prodigio (ormai donna matura) Loretta Goggi. Mike Bongiorno è il signore che, in un certo senso, ha inventato la televisione italiana, non una, ma due volte: quando lanciò quella pubblica con il quiz Lascia o Raddoppia (1955), e quando contribuì all’affermazione di quella privata agli inizi degli anni ’80. Mike è anche famoso per le sue innumerevoli “papere”. Loretta Goggi è un’artista di talento: imitatrice, doppiatrice (è sua la voce di Titti, il canarino dei cartoons inseguito da gatto Silvestro), conduttrice, intrattenitrice e ballerina.
(Foto da Internet)
I veri protagonisti del concorso sono loro. Chi sarà la reginetta del concorso, in questa edizione, si è capito sin dalla prima serata, sarà solo un mero dettaglio. Infatti le due star della televisione non hanno esitato a litigare in diretta: dopo la scenata della dama, però, si è imposto il comportamento politically correct, ovvero: the show must go on. Lo spettacolo deve continuare, per carità, Allegria! (come direbbe Mike, una delle sue espressioni più famose!). Non sarà che questa rissa televisiva sia una mossa strategica per alzari gli ascolti alquanto magri nel Miss Italia 2006?

(Foto da Internet)
Solo qualche giorno fa un altro concorso di Miss era notizia sui quotidiani, e non precisamente per la bellezza delle concorrenti: al Miss Venezuela un giovane ha fatto irruzione sul palco per rubare la corona alla reginetta. Viene da pensare che, contaminata dai reality-show, la televisione-spazzatura, sempre più povera di contenuti, si può solo aiutare con squallidi colpi di scena.
Ormai, Miss, mia cara miss, (come cantava Totò) essere bella e dolce non è più sufficiente, serve ben altro!

3 commenti:

Carlos ha detto...

La televisione da pena. Meglio Titti e Totò!

Clara ha detto...

Leggete qui: http://www.repubblica.it/2007/07/sezioni/spettacoli_e_cultura/miss-italia-2007/fondoschiena-miss/fondoschiena-miss.html
Senza commento.

Anonimo ha detto...

Ho indagato sulla vicenda di Miss Venezuela e secondo me sia stato fatto da un matto perché le immaginane non erano state riprese in diretta tv perciò escludo la strategia pubblicitaria. Anche so che in Venezuela questa gara ogni anno è la puntata (durata di prima serata) piú vista della tv, è un succeso come una finale di calcio.
Inoltre si sa che tutte queste sorte di gare, sono manomesse, qual è la vincettrice prima della incoronazione. La tv-spazzatura ancora una volta ci prende giro?
Alberto
Saluti