sabato 15 settembre 2007

Addio peperoncino (almeno per gli over 50)!




(foto da internet)
Permetteteci di dedicare un post ai chiodini (maschietti), e in special modo a quelli che hanno già compiuto 50 anni (o stanno per compierli). Ragazzi, dobbiamo dire addio all'amato peperoncino! Il peperoncino, si sa, si usa in cucina per condire piatti prelibati (le penne all'arrabbiata, gli spaghetti aglio, olio e peperoncino, il caciucco, ecc.) e si usa anche per saziare altri piaceri (sacrosanti), trovando in esso una specie di Viagra (dei poveri) naturale. La Società Italiana d'Urologia ha pubblicato uno studio nel quale si consiglia una vita molto piccante a letto e pochissimo a tavola. Secondo lo studio in questione, l’attività sessuale regolare - e completa - evita il ristagno delle secrezioni nella ghiandola e possibili infezioni seminali. Troppo peperoncino, usato come Viagra dei poveri, al contrario, apre la strada a lesioni pre-cancerose.
I medici consigliano che anche il desiderio dev’essere naturale: altri alimenti considerati afrodisiaci come spezie, pepe, insaccati, aragoste e superacolici in realtà infiammano solo l’area, creando impulsi che sono tanto artificiali quanto pericolosi. A tavola, allora, meglio piatti ricchi di antiossidanti, dalle carote agli spinaci, dal kiwi alle carni rosse. Secondo l'indagine, sono gli italiani del sud, specialmente calabresi ed abruzzesi, ad abusare del peperoncino. Male anche birra e crostacei che hanno i medesimi effetti collaterali del peperoncino e aprono la strada a lesioni pre-tumorali.

(foto da internet)


La suddetta Società ha redatto un decalogo che vi presentiamo:

1. Controlli: effettuare una visita urologica ogni anno dopo i 50 anni.

2. Analisi: eseguire il dosaggio del psa una volta l’anno dopo i 50 anni.

3. Cibi vietati: evitare cibi dannosi come birra, insaccati, peperoncino, e crostacei. In particolare, peperoncino e aragoste, se assunti in eccesso, possono provocare la prostatite.

4. Alimenti consigliati: preferire cibi con sostanze antiossidanti.

5. Aumentare la diuresi: bere almeno 2 litri d’acqua al giorno.

6. Attenzione all’intestino: regolarizzare la funzione intestinale.

7. Il sesso fa bene... Mantenere un’attività sessuale regolare.

8. ...se fatto bene: evitare di praticare il coito interrotto.

9. In continuo movimento: praticare attività fisica.

10. Centauri a rischio: usare biciclette e moto con moderazione.

Uomo avvisato...

6 commenti:

Clemente ha detto...

Mi piace il vostro blog, perché è veramente friki! Si va da Leonardo alla prostata! Io sono ancora lontano dai 50. Oggi preparo le penne all'arrabbiata...

Xosé María ha detto...

¡Bienvenido al club, amigo!

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto i dieci comandamenti il meglio sarà diventarmi in uno svelto e magro angelo.
L'allattarsi a digiuno non fa male. Meglio cambiare, nè?
Saluti
Alberto

Maria ha detto...

Ay, Ay, maschietti chiodini (e Gianpiero), già siamo così? Coraggio!

Sonia ha detto...

Sì, coraggio ragazzi! Sono cose che succedono... E' difficile di fare il caciucco?

Gianpiero Pelegi ha detto...

Ciao Sonia, il caciucco è abbastanza semplice: tutto dipende dal pesce. Se lo fai, ti consiglio di comprarlo al mercato. E siccome tu puoi mangiare il peperoncino, meglio se è un po' piccante...
Grazie per l'incoraggiamento. Saluti.