mercoledì 17 gennaio 2007

Quando i bambini fanno oh

(Foto da Internet)

Giuseppe Povia nasce a Milano il 19 novembre del 1972, comincia a suonare la chitarra all'età di 14 anni e approfondisce lo studio del medesimo strumento sempre da autodidatta.

Ascoltando i più grandi cantautori della musica italiana per tanti anni, si scopre anche lui autore di testi e di canzoni.

Insegue il suo sogno con i piedi per terra e cioè mantenendosi con un lavoro parallelo: il cameriere, che lo aiuta ancora di più nella ricerca della comunicazione attraverso i testi.

Dopo essersi iscritto a varie manifestazioni canore in una di queste conosce Giancarlo Bigazzi che insieme ad Angelo Carrara produce il primo singolo dal nome "È vero".

Nel 2003 Giuseppe vince la quattordicesima edizione del premio Recanati ,questo gli dà l'opportunità di realizzare il suo primo album "Evviva i pazzi che hanno capito cos'è l'amore" che uscirà poi nel marzo del 2005 dopo la partecipazione fuori gara a Sanremo con il brano "I bambini fanno oh" che rimarrà primo in classifica per un anno intero nel quale Povia ritirerà molti premi per la solidarietà e parteciperà allo storico Live 8.

Nel 2006 vince Sanremo con il brano "Vorrei avere il becco" (clicca qui per leggere il testo della canzone) e pubblicherà il suo secondo album " I bambini fanno oh la storia continua... "attualmente Giuseppe Povia è in studio a realizzare un nuovo lavoro che si chiamerà " i bambini fanno oh la storia continua.. Terza puntata.

Questo sarà il titolo che lo accompagnerà per sempre.

(Tratto da www.povia.net)

4 commenti:

ramon ha detto...

Povia è bravissimo. Che canzone tan bella! Penso che si tutti facesimo ohh....come i bambini, il nostro terribile mondo sarebbe un po' migliore, un luogo dove vivere in pace. Grazie...

Vicente ha detto...

Mi piace più "i bambini fanno oh". Non conoscevo questo cantante.

amparo ha detto...

Mi piacciono moltissimo le canzone di questo cantante soprattutto "I bambini fanno oh". Povia ha una bella voce. Inoltre le lettere sono facile da ricordare.

Pilar Puerto ha detto...

Anche a me piace questa canzone, Ramon avevi ragione, è bellissima.
Per lavoro conosco bene questo oh, è singolare e qualche volte contagioso...
Grazie per spartire tante cose che mi fanno meravigliare.