lunedì 11 maggio 2009

Gomorra e Il divo: 7 a 7

(foto da internet)

È finita con un pareggio la sfida fra Il divo e Gomorra: i 1538 componenti della giuria dell’Accademia del cinema italiano hanno deciso che entrambi meritavano 7 statuette a testa. La 53esima edizione del David di Donatello, l’equivalente italiano dell’Oscar, è stata dominata dai due film, reduci dal successo al Festival di Cannes.




Il divo ha vinto la statuetta per il miglior attore protagonista, Toni Servillo, e miglior attrice non protagonista Piera degli Esposti.




A Gomorra sono andati però i premi più prestigiosi tra cui quello per il miglior film, la regia, la sceneggiatura, il miglior produttore.




Come miglior attrice ha vinto Alba Rohrwacher per Il papà di Giovanna di Pupi Avati.




Il riconoscimento come miglior attore non protagonista è andato a Giuseppe Battiston per Non pensarci.






Il premio per il miglior regista esordiente è andato a Gianni di Gregorio per Pranzo di Ferragosto.




Niente da fare per le commedie in gara: Ex, di Fausto Brizzi, che si presentava con ben dieci nomination è rimasta a bocca asciutta, come il film sui precari di Paolo Virzì, Tutta la vita davanti.




Il premio per il miglior film dell'Unione Europea è stato per il trionfatore degli Oscar The Millionaire, di Danny Boyle, mentre come miglior film straniero ha vinto Gran Torino di Clint Eastwood che ha inviato un messaggio-video in cui ha voluto scusarsi per la sua assenza alla cerimonia.

4 commenti:

vicente ha detto...

Io ho visto Gomorra e Gran Torino, sono due bellissimi film!

Isabel ha detto...

Il Divo è un po' difficile di capire. Ma Gomorra è un film molto bello. Gran Torino è un film incredibile!!

SANTI ha detto...

IO HO VISTO GOMORRA (IN SPAGNOLO) E MI È PIACIUTO.

Amparo ha detto...

Ho visto Gomorra e Il Divo. Mi sono piaciute tutte e due ma per me Gomorra è un po' difficile di capire.

Amparo Santaúrsula