sabato 2 febbraio 2008

PALE


(foto da internet)

No, non è il plurale di pala. Sta per Programa d'Aprenentage de Llengües Estrangeres. E' un'interessante iniziativa promossa dal Ministero de Educación che ha come scopo la formazione linguistica degli insegnanti. Il programma prevede la formazione in inglese, francese e italiano ed è articolato in tre fasi:

a) fase full immersion di formazione linguistica;
b) un periodo di due settimane di soggiorno nel paese prescelto;
c) una fase finale di elaborazione delle unità didattiche di ciascun docente partecipante al progetto.

L'Assessoria Lingüística del Cefire di Sagunt ha organizzato l'unico corso PALE d'italiano di tutta la nostra regione. La nostra collega Mila López si occuperà della prima fase formativa del corso.

Esprimiamo da queste pagine la nostra più viva soddisfazione per il riconoscimento del lavoro svolto dalla nostra scuola e per la presenza dell'italiano nel sopraccitato programma.

Siamo sicuri che i colleghi partecipanti, alla fine del percorso formativo, sapranno esprimersi molto meglio di questi comici:


a) italiano

cliccate qui>>

b) francese




c) inglese






Auguriamo a tutti gli assistenti buon lavoro!

5 commenti:

Pilar Puerto ha detto...

Auguri professori!
Siete bravissimi!
Mi piace vedere i riconoscimenti a la vostra dedicazione ed al vostro lavoro.
È una gioia imparare con voi.
Ho riso a crepapelle con i video...

Andreu ha detto...

Il pìú comico è il 1º bigotín.

Ángel ha detto...

sta pensato quasi solo per maestri!

Carlos ha detto...

Non credo che Aznar ha fatto il programma Pale. Bellissimo il pezzo di Tempi moderni. In che dialetto parla l'attore che fa il professore?

Gianpiero Pelegi ha detto...

Parla in una specie di siciliano. Saluti.