giovedì 19 febbraio 2009

Il buongiorno si vede dal sedile



(foto da Flickrcc)

Siete ottimisti? Indipendenti? Ribelli? E' facile saperlo: basta fare la prova dell'autobus. Sì, dell'autobus. Secondo uno studio elaborato dalla Salford University, chi, salendo sull'autobus, sceglie i posti davanti è un ottimista. Chi si mette in mezzo è uno spirito indipendente e solitario e chi, invece, si siede in fondo, ha un animo ribelle. Secondo gli studiosi inglesi ci sono ben sei tipi di passeggeri, ben differenziati tra loro a secondo del posto scelto. 
Primo gruppo: passeggeri che amano stare davanti. Costoro sono degli ottimisti con lo sguardo rivolto al futuro.
Secondo gruppo: passeggeri che amano stare in mezzo. E' gente dalla spirito libero; di solito leggono il giornale (o un libro) o amano ascoltare musica. 
Terzo gruppo: passeggeri che amano sedersi in fondo. Sono i ribelli, quelli che, quando andavano in gita con la scuola, occupavano sempre gli ultimi sedili del pullman.
Quarto gruppo: quelli che amano stare davanti ma attaccano bottone con tutti. Salutano, chiacchierano del più e del meno, del tempo...



(foto da Flickrcc)

Quinto gruppo:
i chiacchieroni veri e propri. Amano stare in mezzo. Il centro del bus è, secondo l'indagine, il punto strategico per un vero chiacchierone. Dal posto in mezzo si controlla praticamente tutto l'autobus. E' una specie di
angolo privilegiato; una specie di bar della piazza. Da lì si controllano facilmente tutti i movimenti dei viaggiatori: c'è chi sale, chi scende... In questa zona è facile perdere l'equilibrio a causa della scarsa visibilità e dell'andamento del veicolo. I chiacchieroni sarebbero, quindi, ciarlieri e amanti del rischio.
Sesto gruppo: i cosiddetti camaleonti. Sono i passeggeri che si siedono una volta qui, una volta là, e che si trovano sempre a loro agio, con chiunque, in qualunque circostanza. 
Dove si potrebbero inquadrare i protagonisti di questo monologo di Ascanio Celestini?

4 commenti:

vicente ha detto...

Non prendo mai l'autobus. No so che tipo sono. E' duro il monologo!

Anonimo ha detto...

Un video interessante. Io vado sempre avanti. Ma non parlo con nessuno.
Luis

Amparo ha detto...

Io devo essere del sesto gruppo perché ogni volta mi siedo in un posto.

Amparo Santaúrsula

Anonimo ha detto...

Non so se ridermi o piangere con il video. Uso poco l'autobus e vado dietro.
Maria