martedì 9 settembre 2008

Polemica a Venezia


Si è conclusa la 65ª Mostra del cinema di Venezia con una consegna dei premi alquanto polemica. Il Leone d’oro va a "The Wrestler", diretto da Darren Aronofsky. Lo ha deciso la Giuria di Venezia 65, presieduta da Wim Wenders che ha annunciato premio in modo a dir poco curioso. Prima di dire il nome del film vincitore, il regista tedesco ha parole di grande elogio per l’interpretazione di Mickey Rourke. Come mai allora non va a lui il premio per il migliore attore?



Wenders ha rilasciato un’intervista in cui assicura: "Non siederò mai più in una giuria, certo è un'esperienza fantastica, ma è un lavoro troppo duro". Il regista si dichiara insoddisfatto per non essere riuscito a premiare l'attore Mickey Rourke e ribadisce quanto appena detto alla fine della cerimonia di premiazione: "Abbiamo avuto le mani legate dal regolamento della Mostra che impedisce che lo stesso film possa ricevere due premi, e questo limite andrebbe riconsiderato". Subito dopo, però, si affretta a chiarire che questa sua critica non sminuisce la decisione di assegnare la Coppa Volpi a Silvio Orlando per “Il papà di Giovanna” (guarda il video) di Pupi Avati,"abbiamo preso la decisione giusta". Valeria Golino, giurata italiana di questa edizione La giurata italiana racconta i retroscena del verdetto: "Rourke in lizza per la Coppa Volpi ma solo fino a quando 'The Wrestler' non è stato candidato al Leone d'Oro" e ci tiene a puntualizzare: "Silvio Orlando non è stata una seconda scelta. Anzi è il premio che più si avvicina all'unanimità tra quelli che abbiamo assegnato, sugli altri eravamo piuttosto divisi".



3 commenti:

Vicente ha detto...

Sempre ci sono polemiche con i premi.

Isabel ha detto...

Mi piace Rourke, è un duro-tenero.

Amparo ha detto...

Non so perché ma tutte le consegne di premi hanno qualche problema. Ci sono sempre attori, attrici e registe che non sono contenti con il premio che hanno o non hanno vinto.

Amparo Santaúrsula