domenica 9 dicembre 2007

Il miglior sommelier d'Italia



(foto da internet)

È una donna il miglior sommelier del Belpaese. Si chiama Nicoletta Gargiulo, viene da Sorrento e ha vinto a Trieste il titolo di Miglior sommelier d’Italia, l’annuale concorso promosso ed organizzato dall’ A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier). Nicoletta, unica donna fra i concorrenti, ha sbaragliato la concorrenza di ben altri quindici colleghi.

(foto da internet)

Quella dei sommelier italiani è un’associazione di categoria che vanta il maggior numero d’iscritti al mondo, e suoi professionisti sono molto richiesti e contesi. Ma ai concorsi hanno trionfato quasi sempre uomini. L’unica donna che aveva ricevuto il premio finora è stata Lucia Pintor, vent’anni fa. E prima di lei, fin dall’istituzione del premio nel 1967, nessun’altra. È stato necessario che Nicoletta ricordasse all’AIS che anche il contributo femminile all’enologia è molto importante.


(foto da internet)

Ma come ha fatto a raggiungere il primo posto? Lo racconta lei stessa:

Al concorso sono ammessi i finalisti regionali selezionati in tutt’Italia. I semifinalisti nazionali erano 16, me compresa.
[...]
Le semifinali comprendono anche un questionario: 30 domande in 30 minuti sullo scibile degustatorio. Poi, degustazione di tre vini alla cieca, senza vedere la bottiglia. Poi, abbinamento di cibi (guarda video
>>) e vini e stappatura dello spumante.
[...]
Alla finale ci siamo arrivati in 3. E lì è stato difficile: ancora degustazioni, e anche la prova che tutti i profani chiedono agli appassionati: quella di assaggiare un vino alla cieca e di riconoscerlo. Ne ho indovinati due su tre. Poi, abbiamo dovuto leggere una carta dei vini con degli errori da scoprire e da correggere. Quindi abbinare vini italiani e spagnoli a un menù completo, e simulare l’accoglienza di un cliente in lingua inglese (guarda video
>>).

5 commenti:

Lourdes ha detto...

una buona notizia: questo mondo sempre ha stato dominato per gli uomini ma credo che le donne possiamo fare molto bene questo lavoro.

Lola ha detto...

Be', pensate che Carme Ruscalleda è la unica chef che ha 3 stelle michelin in Spagna!

amparo santaúrsula ha detto...

Mamma mia!, quante cose sa questa donna sul vino. Non sapevo che le persone che partecipano in questo concorso facessero tante prove.

Anonimo ha detto...

L'ultimo che le manca a questa donna è che le dicano "LA migliore sommelier"
Ciao
Alberto

Anonimo ha detto...

Brava Nicoletta!L'impegno che ti ha contraddistinto nel trofeo Berlucchi è uno stimolo per persone come me da poco entrate nella grande famiglia AIS ad andare avanti. Grazie.
Arturo.(Torca)