lunedì 9 giugno 2008

Giuni Russo (the voice)



(foto da internet)

In piena Battiatomania valenzana, vorremmo parlarvi di una delle piú interessanti collaboratrici del cantautore siciliano: Giuni Russo.
La Russo, al secolo Giuseppina Romeo, è stata una delle piú grandi interpreti della musica leggera italiana. Scomparsa prematuramente a soli 53 anni, coltivò sin da bambina la sua attitudine al canto. Iniziò la sua carriera nel ‘67 quando vinse il Festival di Castrocaro con il brano A chi di Fausto Leali.
L’anno successivo debuttò a Sanremo con No Amore. Nel 1981 pubblicò Energie, album con il quale iniziò la collaborazione con Franco Battiato (vedi>>) e che, ancor oggi, è considerato forse il suo lavoro più importante.
Nel 1982 portò al grande successo il brano Un’estate al Mare che raggiunse la vetta delle classifiche italiane rimanendo tuttora il brano di punta dell’artista.
Nel 1988 l’album A casa di Ida Rubinstein sancì una nuova svolta artistica nella vita della Giuni che si cimentò nell’interpretazione di arie d’opera di Bellini (ascolta>>), Donizetti e Verdi.

(foto da internet)

In una delle sue ultime apparizioni televisive al Festival di Sanremo del 2003, con i capelli a zero per la chemioterapia, interpretò il brano Morirò d’amore con il quale ottenne un notevole successo di pubblico e critica.
Due anni dopo la sua scomparsa uscì Unusual, un album che raccoglie i brani più importanti dell’interprete palermitana. Remixati e riarrangiati, i pezzi vedono la collaborazione di artisti italiani ed internazionali che duettano con Giuni Russo: con Caparezza in una riedizione di Una vipera sarò (vedi>>); con Toni Childs in Morirò d'amore; con Franco Battiato in La sua figura e l'inedito Illusione cantato dall'ex onorevole Vladimir Luxuria. Il disco, prodotto da Franco Battiato e Maria Antonietta Sisini, costituisce una summa del pensiero dell’artista siciliana che, con grande semplicità, aiutata dalle notevoli doti vocali, spazia tra i più disparati generi musicali.

4 commenti:

Alicia ha detto...

Una grande cantante, ha una voce molto bella.

santi ha detto...

Non conoscevo questa cantante, mi piace molto!

mariajesus ha detto...

Aveva una bellissima voce.
Battiato l'ha pure ricordata nei suoi concerti cantando Il Carmelo di Echt, ad alcuni concerti, ad esempio a quello di Burjassot, e ad altri l'Addio... brani incisi nei CD di questa bravissima cantante.

Anonimo ha detto...

Neanche io conoscevo Giuni Russo. Mi piace molto. Ho trovato una canzone in internet molto divertente: http://www.youtube.com/watch?v=a5y7ZYkaOwY

Patricia