martedì 27 gennaio 2009

100 anni di fumetti italiani


E’ il 27 dicembre 1908 quando il Corriere dei Piccoli appare nelle edicole italiane come supplemento del Corriere della Sera. 80.000 copie messe in vendita al prezzo di dieci centesimi ciascuna. È il primo giornalino a fumetti dell’editoria italiana dedicato ai bambini e ai ragazzi.

Le tavole delle storie non hanno ancora le nuvolette. I testi sono didascalie messe sotto i disegni, con versi in rima baciata o alternate che spiegavano le vignette. Diventa celebre la frase “Qui comincia un’avventura del Signor Bonaventura”, dove questo strampalato personaggio riesce a portare a termine le sue imprese guadagnando sempre alla fine un assegno di un milione di lire.


A cento anni dalla sua nascita, la mostra Il Corriere dei Piccoli –storie, fumetto e illustrazione per ragazzi rende omaggio al fumetto italiano. L'iniziativa è stata promossa e organizzata dalla Fondazione Corriere della Sera, che ha messo a disposizione il suo imponente archivio storico. Una sequenza di capolavori della letteratura disegnata dal 1908 in avanti che offre ai visitatori una preziosa occasione per ammirare oltre 300 immagini di altissima qualità grafica, selezionati da un totale di 39.000 fogli del Corriere dei Piccoli e da più di 5.000 del Corriere dei Ragazzi. La rassegna si avvale di un'ampia ricerca condotta su disegni originali, alcuni inediti e provenienti da collezioni private; saranno rappresentati i personaggi più famosi del Corriere dei Piccoli: il Signor Bonaventura, la Pimpa, Lupo Alberto, Gli aristocratici, Cocco Bill, Corto Maltese e tanti altri.

L'evento si rivolge a un vasto pubblico e in particolare ai giovani: saranno coinvolti infatti gli alunni delle scuole di Milano e Lombardia che potranno diventare protagonisti attivi della mostra attraverso spazi dedicati al lavoro creativo e percorsi didattici interattivi.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

La Pimpa mi piace un sacco. E che dire di Corto. Ne ero proprio innamorata...
Tiziana

sara ha detto...

Mia figlia è una fan della Pimpa!!

foxina ha detto...

che bella la pimpa, ancora oggi leggo i fumetti di mia cugina piccola... per non parlare del mitico lupo alberto...

Amparo ha detto...

Una bella mostra per passare una buona giornata.
I disegni sono fantastici.

Amparo Santaúrsula