venerdì 14 novembre 2008

Non solo musica

(foto da internet)

Il giorno del suo diciottesimo compleanno riceve da suo padre un regalo bellissimo ed insolito, una frase:

Quando entro in casa e sento musica, so che ci sei, perché sei fatto di musica. Come per sua madre, tua madre era di jazz; e per mio padre, io teatro e penna. Tua madre è ancora jazz, io sono ancora penna: spero che tu resti musica ogni giorno.

Daniele Silvestri non ha mai smesso di essere musica. Ma non è solo musica, come il padre è anche penna. Perché lui, come afferma in quest'intervista rilasciata a Katia Ricciarelli, si sente soprattutto scrittore, un giocoliere di parole:


Il linguaggio, le frasi e il modo di utilizzarle è qualcosa che ho ereditato da mio padre. Da quando ero piccolo, è stato lui che con il suo modo di giocare con le parole mi ha abituato alla mobilità e alle mille possibilità che la lingua permette. Non mi considero un 'cantante' e sicuramente non un bravo cantante. Mi piace scrivere, in qualunque forma, non necessariamente solo quella musicale, anche per il teatro, il cinema o altro ancora.

Nonostante sia dichiaratamente di sinistra, addirittura comunista, impegnato e per niente leggero, quando pubblica un disco o si presenta al Festival di Sanremo, conquista tutti, vince premi di critica e giuria e occupa le vette delle classifiche e i palinsesti di tutte le maggiori radio commerciali. Il suo stile inconfondibile, versatile ed ironico, si materializza nell'eterogeneità dei temi trattati nelle sue canzoni e nei diversi ritmi, con una chiara preferenza per le sonorità latinoamericane, che fanno da sottofondo alle storie:

Il mio nemico (leggi), sui diritti umani cantata insieme al gruppo Inti Illimani, icona della canzone di lotta;

Gino e l'Alfetta (leggi, vedi), inno ufficiale del Gay Pride 2007; La paranza (leggi, vedi), surreale sfogo autobiografico; A me ricordi il mare, (leggi, vedi) leggera e malinconica, in collaborazione con Andrea Leuzzi, in arte Bove, cantante dei bravissimi Otto Ohm; la coinvolgente ed autoironica Salirò (leggi, vedi). Per vedere altri video di questo cantautore, clicca qui,

4 commenti:

Alicia ha detto...

Molto interessante. Non lo conoscevo. Grazie.

Pepe ha detto...

Molto interessante. Mi piace.

Amparo ha detto...

Un post molto divertente. MI piace ascoltare le canzoni con il testo perché così posso imparare più lessico.
Daniele Silvestri ha una bella voce. Mi sono piaciuti le sue canzoni.

Amparo Santaúrsula

Anonimo ha detto...

Sì, sono d'accordo, è bravo.
Trini