venerdì 14 marzo 2008

La comicità di Natalino Balasso

(foto da internet)

Cari chiodini vicini e lontani, primo di andare in vacanza (torneremo on line il primo aprile!), vorremmo presentarvi un bravissimo attore comico: Natalino Balasso.
Balasso
è nato a Porto Tolle (Rovigo), in pieno Polesine, nel 1960. Ha esordito nel 1989 con i monologhi C'è qualcosa che mi lascia perplesso. Nel 1990 e nel 1993 porta in giro per l’Italia altri due monologhi Le uova giganti dell'Isola di Pasqua e Il grande popcorn. Nel 1996 è la volta del Tafano Show, varietà musicale in cui il comico interpreta alcune macchiette. Nel 2000, in Gnorri, Balasso propone una serie indefinita di spettacoli, uno diverso dall'altro, con canovacci vari. Ha anche rivisitato con successo le favole di Esopo.
Dalla sua terra d'origine ha preso spunto per alcuni suoi spettacoli: Ercole in Polesine, La tosa e lo storione e Libera nos, su testi di Luigi Meneghello.
Ha partecipato a varie trasmissioni televisive tra le quali ricordiamo Zelig e Facciamo cabaret.

La comicità di Balasso è elegante, basata sui giochi di parole, sulle parodie e sa congiungere la comicità popolare con storie di sapore letterario.

Vi proponiamo alcuni video:

a) Il mito di Ulisse (Prof. Anatoli Balasz)








b) Balasso racconta Esopo








c) La pedagogia









7 commenti:

vicente ha detto...

Buone vacanze.

sara ha detto...

Non conoscevo questo attore. Mi piace. Buona Pasqua.

luis ha detto...

Buone vacanze. Mi piace questo comico.

Anonimo ha detto...

Buone vacanze a tutti
Già conoscevo queste favole rifatte che spopolano nella rete.
Saluti
Alberto

xavi ha detto...

Buone vacanze. Saluti.

Pilar Puerto ha detto...

Buone vacanze amici!

trini ha detto...

Buone vacanze. Saluti.