lunedì 11 ottobre 2010

Le parolacce? Analgesici naturali!


(foto da internet)

A qualcuno sarà capitato di dire una parolaccia dopo essersi schiacciato il dito nella porta. Un semplice sfogo? Non proprio: secondo una recente ricerca pubblicata sulla rivista Neuroreport, le parolacce sono una vera e propria risposta fisica al dolore, ed esercitano un effetto analgesico.

Gli psicologi che hanno realizzato questo studio, coordinati da Richard Stephens, hanno testato la loro teoria su un campione di volontari, che hanno accettato di dire parolacce mentre tenevano il più possibile la mano in un secchio d’acqua ghiacciata. L’esperimento è stato poi ripetuto con parole neutre. Nella prima fase, il cervello percepiva meno il dolore e la soglia di tolleranza si alzava di quasi il 50%, a differenza della seconda.

“Se si dicevano parolacce, si poteva sopportare il dolore provocato dall’acqua ghiacciata per 2 minuti. Senza bestemmiare, si resisteva solo per 1 minuto e 15 secondi“, hanno spiegato i ricercatori. “Probabilmente le reazioni ‘aggressive’ di chi bestemmia aumentano la sopportazione del dolore fisico“, hanno concluso. Per gli scienziati, questo è il primo studio che è riuscito a dimostrare gli effetti benefici della parolaccia. “Spiegherebbe come mai la pratica di bestemmiare in reazione al dolore si sia originata e sia diventata cosi’ comune. Anche alle persone più educate capita di farsene sfuggire una. In questi casi: il nostro studio ne dà una ragione“.

(foto da internet)

I meccanismi fisiologici di questo nesso, in realtà, non sono ancora chiari: l’ipotesi degli scienziati sarebbe che le parolacce stimolano una reazione correlata all’istinto di conservazione, detta “fight or flight”, ovvero “combatti e fuggi”, che altererebbe la percezione del dolore.

In conclusione, dire parolacce giova alla salute e fa accumulare meno cortisolo, l'ormone dello stress.

2 commenti:

Silvia ha detto...

Se avessi saputo questo quando ero piccola e mia mamma si arrabbiaba con me... :P

ina ha detto...

Uuups, m'è sparito il commento!?
Dicevo che c'era una vecchia che non voleva mai morire, perché tutti i giorni ne imparava una nuova...

Ora ci rimane di chiederci se valgono pure gli eufemismi, tipo: "Poooorca... l'oca", che a me fa molto ridere, o bisogna andare giù duro, alla fonte della bestemmia originale, nuda e cruda.

Buon anno scolastico a tutti!!!