domenica 17 settembre 2006

Vendemmia

Con l'aria autunnale arriva l'epoca della vendemmia, sempre associata a un momento di festa e di sagre: dai primi di agosto agli ultimi di novembre le uve italiane pervengono a maturazione. Per la posizione geografica dell'Italia, fra la valle padana e le altre zone viticole italiane, sussiste un vero caleidoscopio di microclimi, con andamento meteorologico così vario come in nessuna altra nazione di interesse viticolo. Si spiega così il lungo vendemmiale, che dalle uve agostane del sud (ad esempio il Primitivo) giunge fino alle uve novembrine del nord (il Ravoso di Piave). E notevole incidenza ha inoltre il clima nelle caratteristiche intrinseche delle uve stesse, per cui si passa dalle elevate gradazioni zuccherine di molte uve del sud alle gradazioni più modeste de quelle del nord; dai bassi contenuti in acidi nel sud, agli elevati contenuti nel nord, ecc. La regola generale che determina l'epoca di vendemmia è molto semplice e intuitiva in quanto fa fede sul progressivo aumento in zuccheri del succo contenuto negli acini; quando questo aumento giunge al culmine e la gradazione zuccherina dell'uva permane costante per qualche giorno, questo è il momento della vendemmia. Per scoprire alcune curiosità sulla vendemmia in Italia cliccare qui
(Foto da Internet)

1 commento:

sergio ha detto...

Seguo con interese il vostro blog. Mi ha incantato leggere il post dedicato a la vendemia. Mi piacerebbe più informazione sul vino italiano. Il blog è fantastico! Come fate per parlare di tante cose?